Libertas – L’eterna primavera

locandina libertas

Racconta di me a tutti, a tutti! La nostra morte deve essere un faro!”

LIBERTAS – L’ETERNA PRIMAVERA
Venerdì 25 e sabato 26 gennaio, ore 21
Teatro San Matteo, Piacenza 

Un monologo di Nicola Montenz
Con Silvia Zacchini
Regia Francesco Ghezzi

Una produzione A.C.I.T Piacenza – CENTRO CULTURALE ITALO-TEDESCO 
Con il contributo di Goethe Institut e Regione Emilia Romagna
Libertas Schulze-Boysen fu donna di fascino e doti artistiche notevolissime, che spaziavano dalla musica alla letteratura. Addetta stampa della Metro-Goldwyn-Mayer, poi critica cinematografica presso il ministero della Propaganda, Libertas fu decapitata a ventinove anni, dopo essersi impegnata segretamente contro il nazismo per oltre un lustro.
Nel monologo “L’’Eterna primavera” prendono forma, nella sua ultima ora di vita, il passato e il presente di Libertas. Emerge così la sua intera esistenza, dalla giovinezza trascorsa nel castello di Liebenberg fino agli ultimi anni, alle gite in barca a vela con il marito e gli amici impegnati nella resistenza: una strada tormentata, in cui il desiderio di vivere la giovinezza si intreccia disperatamente alla necessità di opporsi all’orrore della discriminazione e dell’odio per ogni forma di diversità. Ricostruendo se stessa e le proprie azioni, Libertas diviene così simbolo di un’altra Germania, consapevole e tesa a rivendicare la propria umanità a qualunque prezzo, non senza ombre, dubbi o intimi dissidi, ma con coerenza e generosità.Vi aspettiamo anche martedì 22 gennaio, alle ore 15, presso il Centro Italo Tedesco in via San Marco 27, per un incontro di approfondimento con Nicola Montenz, Silvia Zacchini e Francesco Ghezzi in occasione dell’uscita del libro di Nicola Montenz “L’eterna primavera, Libertas Schulze-Boysen e l’Orchestra Rossa” per la casa editrice Archinto.